Logo LNP OWW Orizzontale Black

Si chiude lo Juvecaserta Summer Camp 2023: grande soddisfazione e risposte positive

Dopo la terza settimana e sempre con la consegna degli attestati di partecipazione, si chiude lo Juvecaserta Summer Camp. La splendida cornice del Campus Liceo Manzoni – frutto della solida partnership che lega il sodalizio bianconero all’istituto della preside Adele Vairo – ha fatto da cornice ad una iniziativa che ha riscontrato grande successo, grande entusiasmo e soprattutto la nutrita partecipazione di tanti piccoli atleti che hanno potuto avvicinarsi alla pallacanestro. 

Tra questioni tecniche, sfide, prove di abilità e soprattutto tanto gioco e divertimento, l’ambiente sereno ha permesso a tutti i giovanissimi di divertirsi, di alimentare una passione ma anche e soprattutto di stringere nuove amicizie, di quelle che vanno oltre un campo da basket. Lo sport è un motore sociale di quelli che permettono di andare oltre le capacità: ci sarà chi avrà segnato più canestri e chi ne avrà sbagliati di più, ma non importa. La grande famiglia bianconera si è allargata con nuovi membri, nuovi adepti e soprattutto nuovi tifosi: il divertimento e il marchio bianconero sono la più bella fotografia di un evento destinato a ripetersi. 

L’attenta supervisione dello staff della Ble Decò Juvecaserta 2021, dal suo direttore tecnico fino a tutti i collaboratori, ha permesso ai ragazzi, di ciascuna fascia d’età, di essere seguiti, accompagnati in questo percorso. Si è lavorato sodo, si è fatta merenda, si è giocato e ci si è sfidati: superare i propri limiti e le proprie paure è stato il leitmotive che ha condotto queste tre settimane. Il sacrificio paga sempre i dividendi. L’esempio di Giovanni Pagano, atleta della prima squadra bianconera, è il punto di congiunzione tra i giovanissimi che si avvicinavano per la prima volta alla pallacanestro e coloro che affinavano in questa torrida estate le proprie tecniche: credere sempre nei propri obiettivi. 

È questo il messaggio che è partito dal Direttore Tecnico Nando Gentile e che è arrivato ai tanti ragazzi tramite il lavoro dei coach intervenuti, da Ciro Dell’Imperio a Fabio Mezzullo, Mario Simeoli, Yulia Sudyn, Maria Chiara Dell’Imperio e Gerardo Chianese. 

Soddisfatto il responsabile del settore giovanile Ciro Dell’Imperio, sempre in prima linea e vicino ai ragazzi, sempre pronto a mettere al servizio della necessità la sua competenza, col sorriso e con la schiettezza che lo contraddistinguono: “Sono state tre settimane piene, intense, ed i feedback che abbiamo ricevuto sono molto positivi: questo è un segnale davvero molto importante per noi. Abbiamo percepito in maniera netta l’entusiasmo dei tanti ragazzi che hanno partecipato, la loro felicità nell’essere presenti ad un evento ben strutturato, in cui si lavorava prima con i coach in palestra, per poi giocare e sperimentare sul campo di gioco. Abbiamo diviso il programma di ogni settimana in maniera semplice ma efficace, con 3 giorni di puro allenamento dei fondamentali e 2 di collaborazione nell’attività da testare in fase di gioco, con prove vere in cui i migliori, i più bravi, sono stati premiati. Abbiamo avuto la possibilità di offrire a tutti questi ragazzi l’esperienza e la professionalità degli allenatori e dei giocatori della prima squadra. Il valore aggiunto, però, è stata indubbiamente la presenza costante del nostro Direttore Tecnico, Nando Gentile, che certamente ha portato il suo esempio e la sua competenza, ma che soprattutto è stato sempre sul campo, anche a scherzare con i giovanissimi. Quanto abbiamo fatto, specie per la risposta che abbiamo ricevuto, è lo stimolo a voler fare meglio per l’anno prossimo, per il quale ci stiamo già attrezzando. Speriamo che tutti questi ragazzi tornino a casa con una nuova passione, ma ancor di più speriamo di rivederli presto, magari sulle tribune a seguire la prima squadra, con i colori bianconeri nel cuore”.

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner