Logo LNP OWW Orizzontale Black

Positivo il test di Benevento per la Ble Decò Juvecaserta

Secondo scrimmage condiviso per la Ble Decò Juvecaserta 2021, impegnata questa volta al PalaTedeschi di Benevento, ospite della locale Miwa Energia, neopromossa nella nuova serie B interregionale. Contro la formazione di coach Parrillo, nonostante l’assenza di Moffa in aggiunta a quelle di Paci, il quintetto bianconero, rispetto a sabato scorso, ha mostrato una migliore intesa tra i singoli ed una maggiore dedizione in difesa, ma ha pagato la fatica di questi giorni di preparazione, soprattutto in termini di precisione offensiva. Una prestazione, comunque, perfettamente in linea con quello che è l’attuale momento della stagione.

Come di consueto in queste occasioni amichevoli, si sono disputati quattro tempi di 10’ ciascuno con azzeramento del punteggio alla fine di ogni quarto. La Ble Decò ha chiuso il primo periodo sul 15-9 ed il secondo sul 22-14. Maggiore equilibrio nel terzo periodo (26-25) e successo dei locali nell’ultima frazione (16-14). Complessivamente la gara si è conclusa con il punteggio di 77-64 per i colori bianconeri. Miglior realizzatore dei casertani è stato Damir Hadzic con 27 punti. A segno anche tutti gli altri senior bianconeri: Zampogna 5, Lucas 9, Romano 5, Mehmedoviq 12, Mastroianni 7, Mei 2, Pagano 1, Sergio 9.  

«Nella partita di Benevento – sottolinea coach Luise a fine gara – secondo me abbiamo fatto un passo in avanti per quanto riguarda la difesa. Nell’unico giorno disponibile tra le due amichevoli è stato proprio l’atteggiamento difensivo l’argomento principale dell’allenamento. Abbiamo cercato di sistemare alcune situazioni difensive ed ho visto nei ragazzi la volontà di rispettare determinate regole e questo secondo me si è notato anche in attacco, dove abbiamo cercato di leggere meglio alcune situazioni, nonostante l’assenza anche di Moffa. Rispetto alla prima amichevole siamo riusciti ad avere un buon ritmo in fase offensiva in tutti i quarti. Nel terzo periodo abbiamo fatto alcuni esperimenti, mandando in campo quintetti molto diversi con giocatori in ruoli che per loro, in questo momento, non sono comuni e nella quarta frazione abbiamo dato spazio anche ai ragazzi più giovani, come Pani e Vaccaro. Venivamo da un allenamento molto pesante e sapevamo di avere nelle gambe tanta stanchezza. La volontà dei ragazzi di andare oltre questo normale affaticamento per me ha rappresentato un aspetto sicuramente positivo». Continuando nella sua disamina, coach Luise evidenzia che «si è continuato a vedere quella ricerca del compagno libero in attacco che abbiamo visto nella prima amichevole così come la volontà di aiutarsi in difesa. La riuscita di alcune situazioni è venuta a mancare, ma di questo ero consapevole per il lavoro che avevamo fatto ed anche per i pochi giorni tra una partita e l’altra. Il processo, quindi, continua e siamo soddisfatti. Ora avremo questi giorni per continuare a migliorare e per alzare ancora di più quelli che sono i nostri obiettivi di questo precampionato».

Cookie Consent with Real Cookie Banner